BANDO ISI 2017 – SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO

Il 20 Dicembre 2017 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale  il Bando ISI 2017 INAIL che mette a disposizione delle imprese, anche operanti nel settore agricolo, incentivi per migliorare le condizioni di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

OBIETTIVI 

  • Incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro;
  • Incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

RISORSE DISPONIBILI E PROGETTI AMMISSIBILI

  • Le risorse complessive disponibili sono pari a Euro 249.406.358,00, ripartiti in budget regionali/provinciali;
  • Lo stanziamento relativo alla REGIONE PUGLIA ammonta a Euro 10.053.798,00 suddivisi nei seguenti 5 Assi:

ASSE

TIPOLOGIA DI PROGETTI

RISORSE COMPLESSIVE

ASSE 1 Progetti di investimento

Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale

Euro 4.146.153,00
ASSE 2 Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi Euro 1.709.328,00
ASSE 3 Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto Euro 2.487.692,00
ASSE 4 Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività Euro 508.310,00
ASSE 5 Progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli Euro 934.950,00 per la generalità delle imprese agricole

Euro 267.365,00 per i giovani agricoltori, anche organizzati in forma societaria

SOGGETTI BENEFICIARI

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e, per l’asse 2 di finanziamento, anche gli Enti del terzo settore.

SPESE AMMISSIBILI

  • Spese di progetto, necessarie alla realizzazione delle attività;
  • Spese di consulenza;
  • Spese accessorie e strumentali funzionali alla realizzazione del progetto;
  • Nel caso di acquisto di trattori agricoli e/o di macchine le spese sono calcolate entro il valore massimo dell’80% del prezzo di listino, al netto dell’IVA;
  • Le spese devono essere documentate e sostenute dall’impresa/ente richiedente i cui lavoratori/dipendenti beneficiano dell’intervento ;
  • Le spese devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 31 maggio 2018

AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI

ASSE TIPOLOGIA DI PROGETTI AMMONTARE DEL FINANZIAMENTO
ASSE 1 – ASSE 2 – ASSE 3 Progetti di investimento

Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale

Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi

Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

Finanziamento in conto capitale nella misura del 65%, calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA;

Finanziamento massimo erogabile:

130.000,00

Finanziamento minimo erogabile: € 5.000,00

ASSE 4 Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività Finanziamento in conto capitale nella misura del 65%, calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA;

Finanziamento massimo erogabile:

€ 50.000,00

Finanziamento minimo erogabile: € 2.000,00

ASSE 5 Progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli Finanziamento in conto capitale nella misura del 40%, calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA per la generalità delle imprese agricole

Finanziamento in conto capitale nella misura del 50%, calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA per i giovani agricoltori

Finanziamento massimo erogabile:

60.000,00

Finanziamento minimo erogabile: € 1.000,00

DURATA DEI PROGETTI

I progetti ammessi a finanziamento devono essere realizzati e rendicontati entro 365 giorni dalla data di comunicazione di ammissione al contributo. Il termine per la conclusione del progetto può essere prorogato, su motivata richiesta da parte dell’impresa/ente richiedente, per un periodo non superiore a sei mesi.

MODALITÀ’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 

L’istanza di accesso alle agevolazioni deve essere compilata esclusivamente per via elettronica, utilizzando la procedura informatica messa a disposizione sul sito dell’Inail (www.inail.it) secondo le seguenti modalità e tempistiche:

  1. Dal 19 Aprile 2018: accesso alla procedura online e acquisizione delle credenziali di accesso per la compilazione della domanda;
  2. Dal 19/04/2018 sino alle ore 18 del 31/05/2018: compilazione della domanda online attraverso la procedura informatica; la domanda non sarà più modificabile dopo il 31 Maggio;
  3. Dal 07 Giugno 2018:  accesso alla procedura informatica per il download del codice identificativo di ciascun progetto, funzionale all’invio definitivo della domanda;
  4. Date e orari per l’invio delle domande saranno resi disponibili a partire dal 07 Giugno 2018 e potranno differenziarsi per assi e ambiti di finanziamento, sulla base del numero delle domande inviate.

PUBBLICAZIONE ELENCHI DOMANDE INOLTRATE

  • 14 giorni dopo la scadenza del termine per la presentazione delle domande, saranno pubblicati, sul sito dell’INAIL gli elenchi provvisori in ordine cronologico di tutte le domande inoltrate, con l’indicazione relativa a:
  1. Domande collocate in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento, che dovranno essere convalidate;
  2. Domande risultate provvisoriamente non ammissibili per carenza di fondi.

INFO E ASSISTENZA TECNICA 

GIOJA E ASSOCIATI

Via Carafa Balì, 20

70017 – Putignano  (BA)

Tel e fax. + 39 080 4059327

Pietro Gioja   pietro.gioja@giojaeassociati.it

Daniela Ricco daniela.ricco@giojaeassociati.it

Giovanna Gioja  giovanna.gioja@giojaeassociati.it