VOCI DALLE PERIFERIE D’EUROPA – Progetto di Traduzioni Letterarie

Libreria e innovazione

CONTESTO

Gli attori 

Una piccola casa editrice del SUD, un mercato, quello editoriale, sempre più complesso e aperto e un gruppo di professionisti specializzati nell’assistenza tecnica per l’accesso alla finanza agevolata.

L’intuizione

Attivare un circolo virtuoso che permettesse alla casa editrice di essere competitiva sul mercato editoriale nazionale e internazionale, di promuovere la buona letteratura e di coinvolgere un pubblico sempre più ampio, soprattutto giovane.

Il progetto

La Stilo Editrice ha dato grande spazio, sin dagli inizi della propria attività, alle pubblicazioni che riguardano la letteratura straniera (albanese, kosovara, serba, bosniaca, libanese e russa), l’intercultura e l’educazione all’Europa, ed è stato naturale pensare a un progetto editoriale di traduzioni letterarie di testi provenienti da diversi paesi europei. L’iniziativa è stata possibile grazie al programma europeo Europa Creativa  e all’ultimo bando pubblicato per sostenere le Traduzioni Letterarie .

OBIETTIVI DEL PROGETTO

“VOCI DALLE PERIFERIE EUROPEE. LETTERATURE, IDENTITÀ’ PERSE E RITROVATE” è un progetto di traduzione letteraria di sei testi di autori provenienti da Bosnia, Serbia, Georgia, Cipro, Turchia e Norvegia; tra i testi individuati sono presenti due opere, una norvegese e una cipriota, vincitrici del Premio Letterario dell’Unione Europea (E.U.L.P.) 

Il progetto è finalizzato, attraverso la traduzione, stampa e distribuzione delle sei opere, a:

  1. promuovere, tra i lettori italiani, la questione dell’identità europea, in tutte le sue sfaccettature e sfumature;
  2. raggiungere un target sempre più ampio di lettori, in modo particolare giovani;
  3. attivare nuove forme di business e di strategia promozionale;

Le sei opere, sebbene differenti nei contenuti e nei linguaggi, hanno un filo conduttore comune: sono voci dalle periferie europee e raccontano di memorie, identità perdute e ritrovate, di guerra e immigrazione, passato e futuro.

PROGETTAZIONE

La progettazione è stata complessa ed è stata realizzata attraverso diversi steps:

  • Sviluppo dell’idea editoriale;
  • Analisi e studio del contesto di riferimento;
  • Individuazione dei testi letterari da proporre per le traduzioni;
  • Individuazione dei traduttori di madre lingua italiana;
  • Definizione di una strategia promozionale innovativa;
  • Definizione del quadro economico di previsione di spesa.

ATTIVITÀ SVOLTA

Ad Aprile 2016 la proposta è stato presentata a valere sulla Call for Proposal EACEA 13/2016 di Europa Creativa ed è tra i 39 progetti ammessi per il contributo europeo, selezionati tra le 242 proposte pervenute da tutta Europa.

Il progetto sarà attuato nell’arco di due anni: la traduzione in lingua italiana delle 6 opere è da realizzarsi entro il 2017 e nel 2018 saranno implementate le azioni di promozione e distribuzione che sono costruite su una specifica strategia di diffusione che affianca ai canali tradizionali (case distributrici, partecipazione a eventi quali il Salone del Libro a Torino e Il libro Possibile a Polignano – con la partecipazione degli autori e dei traduttori)  anche forme di sperimentazione sulle piattaforme sociali ( book trailer, collaborazione con la start-up Twletteratura, per la rilettura e riscrittura dei testi su Twitter) ecc

“I libri sono ponti ostinati: uniscono, creano legami” (Giuseppe Avigliano)